Il nostro blog

Prendersi cura della pelle in estate

Prendersi cura della pelle in estate

31 lug 2020

La nostra pelle in estate viene esposta all’azione di diversi agenti quali i raggi solari, la salsedine e il cloro (quando si frequentano le piscine), ai quali si somma l’inquinamento atmosferico.

Nessun problema, l’importante è prendersene cura e, vi garantiamo, non è poi così difficile.

Protezione

A differenza di quel che si pensa, le creme solari non sono affatto nemiche dell'abbronzatura. Esse contengono sostanze in grado di interagire con i raggi solari che rischiano di:

  • provocare scottature;

  • far invecchiare la pelle più velocemente;

  • donare un’abbrozatura che è spesso "occasionale", in quanto va via molto più velocemente e in modo disomogeneo.

È importante quindi applicare la giusta crema solare (scelta in base al proprio fototipo) e applicarla mezz’ora prima di esporsi al sole, per poi ripetere l’operazione ogni due o tre ore.

Per chi comincia solo adesso ad abbronzarsi, ricordiamo l’importanza di una esposizione graduale al sole, con non più di 15-30 minuti le prime volte ed evitando sempre di farlo nelle ore più calde della giornata, proteggendosi magari con prodotti dai fattori protettivi alti.

A casa

Detersione, esfoliazione e idratazione sono le buone pratiche per ottenere una pelle sana e luminosa sempre, non solo quando andiamo al mare o in vacanza.

Durante la doccia quotidiana si può applicare sul viso inumidito, ma anche su cosce, sedere e pancia, un prodotto con microgranuli che rimuova lo strato di cellule morte. Il massaggio stimola la microcircolazione e aiuta a rendere la pelle più compatta e luminosa.

È molto importante scegliere un idratante che nutra in profondità la pelle, ne mantenga l’elasticità e lenisca eventuali rossori o irritazioni; se si ha poco tempo, si possono scegliere i prodotti a riassorbimento rapido.

Un buon esempio è l’olio di mandorle, che ha proprietà emollienti, addolcenti e nutrienti grazie alle vitamine A, B, D, E; è benefico anche al mare, la sera, dopo l’esposizione al sole, perché dà sollievo e nutrimento.

Si può applicare sul viso come struccante, e sul resto del corpo, anche in gravidanza, per prevenire le smagliature.

Alimentazione

La pelle si protegge anche con una corretta alimentazione, oltre che bevendo almeno due litri di acqua al giorno, assumendo alcuni alimenti che idratano e proteggono la pelle:

  • Frutti di bosco: sono ricchi di polifenoli, delle sostanze antiossidanti che supportano il corpo nel combattere la formazione dei radicali liberi.

  • Omega 3: degli acidi grassi “buoni” che danno un’idratazione profonda alla pelle, prevenendo irritazioni o scottature.

  • Papaya: ricca di acqua e con un buon contenuto di betacarotene, provitamina A, Vitamina C, vitamine del gruppo B, sali minerali come potassio, calcio, ferro, magnesio, fosforo.

  • Pomodori: ricchi di licopene, un antiossidante che aiuta a riparare i danni fotoindotti dai raggi del sole.

  • Agrumi: con vitamina C che protegge la pelle dall’ossidazione.

  • Pesca: ricca di acqua, vitamine, betacarotene, sali minerali e molte fibre.

  • Anguria: formata al 95 per cento di acqua, ricca di vitamine (A, C e B6) e sali minerali.

  • Melone: ricco di vitamine, sali minerali e antiossidanti naturali.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Lascia un commento
Ho letto ed accetto la Privacy e Cookie Policy